La dipendenza da droghe e alcool

I meccanismi della dipendenza

 

Una soluzioneIl ciclo della dipendenza inizia con un problema, un disagio, un dolore fisico o emotivo che una persona prova e vive con molta difficoltà. Qui abbiamo una persona sostanzialmente buona, come è la maggior parte della gente, che ha incontrato un problema o un disagio e non è in grado di risolverlo. Potrebbe anche trattarsi della difficoltà di inserirsi in un contesto scolastico, per un adolescente o, per un adulto, di una separazione o un divorzio. Potrebbe trattarsi di un disagio fisico come una gamba rotta, un mal di schiena o insonnia. La persona che sta vivendo un tale disagio, ha un problema. Sente questo problema come una situazione preoccupante e persistente, non riuscendo a trovare una soluzione o un sollievo immediato. Noi tutti abbiamo vissuto situazioni del genere, in maggior o minor misura; la differenza tra chi di noi diventa dipendente e chi no, in una situazione traumatica del genere, è dovuta alla presenza (o meno) di una significativa pressione pro sostanze tosssiche (farmaci, droghe e alcool) esercitata da chi ha influenza su di noi.

Per maggiori informazioni : tel. 800 18 94 33

Una "soluzione" contro il disagio

La dipendenza non è il punto d'arrivo, è la strada, tutta intera.

 

Una soluzioneL'effetto anestetico contro il dolore o l'intorpidimento emotivo generato da farmaci, droghe o alcool diventa una soluzione accettabile contro il disagio poichè, facendone uso, una persona si sente sollevata dalle sensazioni negative connesse al suo problema. Non appena questo sollievo si manifesta, la persona inizia inavvertitamente ad assegnare un valore a quella sostanza o a quella bevanda alcolica che l'ha aiutata a stare meglio. Anche se il sollievo è solo temporaneo, la sostanza tossica è adottata come soluzione al problema. Il valore assegnato alla sostanza è l'unica ragione per cui la persona ne farà uso per una seconda, una terza volta, ecc.
Oltre questo punto, è solo questione di tempo prima che chi beve alcolici o usa sostanze tossiche perda la capacità di controllarne l'uso. Non importa a quale stadio di auto controllo una persona creda di essere, una volta abbia iniziato ad usare regolarmente alcol o altre sostanze tossiche per il loro effetto stimolante, si trova da qualche parte sulla strada chiamata dipendenza. La dipendenza non è il punto d'arrivo. E' la strada, tutta intera.

La trasformazione

Quando si usano droghe o alcool si smette di comunicare e si diventa aggressivi nei confronti delle persone a cui si vuole bene

 

ManiUn problema che si presenta con l'uso di droghe è la degradazione progressiva dei valori morali. Questa degradazione influisce profondamente anche sulle abilità di sopravvivenza del tossicodipendente. La base del problema consiste nell'essere "costretti" a trattenere la verità a proposito della propria condotta. La persona si trattiene perchè pensa che rivelarle danneggerebbe la sua famiglia e sè stesso. Un giovane che usa droghe sa di essere in torto perchè con la sua famiglia ha preso l'accordo che usare droghe è sbagliato. Ora deve trattenere questa azione ai genitori per paura di essere punito in qualche modo. Stare con i propri familiari gli sarà sempre più difficile e spesso comincerà a isolarsi nella propria camera o a passare la maggior parte della giornata lontano da casa, nella speranza di allontanare da sè tutte le azioni commesse contro la propria famiglia. Per questo motivo le persone a cui sta trattenendo qualcosa iniziano a rappresentare una fonte di preoccupazione e dolore.